L’allattamento al seno nei primi mesi

Tutto il buono
del latte materno

Il latte materno è l’alimento ideale ed esclusivo per il tuo bambino, almeno nei primi 6 mesi di vita, grazie alla sua composizione unica e specifica che comprende tutte le sostanze nutrienti essenziali, nelle giuste proporzioni, necessarie per lo sviluppo fisico, immunitario e cerebrale del tuo bambino.

Il tuo latte è indispensabile per la formazione e il rafforzamento del sistema immunitario, aiuta il bimbo a difendersi dalle infezioni e a prevenire l’eventuale comparsa di manifestazioni allergiche, e riduce il rischio di malattie come l’obesità e il diabete.

Per questo è assolutamente sconsigliato proporre al neonato il latte vaccino: sbilanciato dal punto di vista nutritivo, troppo ricco di proteine e di sodio che sovraccaricano il lavoro dei reni, povero di ferro, acidi grassi essenziali e vitamine, elementi preziosi per lo sviluppo del piccolo.

10 regole
per l'allattamento al seno

Allattare al seno è l’atto più spontaneo e naturale che tu possa compiere verso il tuo bambino, nonché un’abitudine che rende ancora più esclusivo e forte il legame madre-figlio. Nonostante sia un gesto spontaneo, che ti verrà naturale, è pur vero che per una neomamma è un momento nuovo.

Esistono alcune semplici regole da seguire per facilitare il momento della poppata a te e al tuo bambino:

  1. Assumi una posizione comoda: dal momento che il bambino può rimanere attaccato a lungo è necessario che entrambi siate rilassati e a vostro agio.
  2. Aiutati con cuscini e poggiapiedi e sostieni le braccia, le gambe e la schiena per tutta la poppata: se tu sei rilassata, anche lui sarà più predisposto a mangiare.
  3. Se il bimbo si addormenta o non riesce a succhiare perché è troppo agitato, cerca di tranquillizzarlo.
  4. Ogni donna scopre in poco tempo la propria posizione ideale: puoi scegliere di allattare da seduta o da sdraiata. Siediti su una sedia, un divano o una poltrona e assicurati di avere la schiena sempre dritta. Appoggia il bambino al tuo braccio e controlla che la sua testa e la sua schiena siano allineate. Se invece scegli di allattare da sdraiata, mettiti su un fianco, aiutati con alcuni cuscini e sostieni sia il bambino sia il tuo seno.
  5. Tieni il bambino molto vicino a te, in modo che non debba aggrapparsi con la bocca al tuo capezzolo, rischiando di farti male.
  6. Ogni 15 minuti cambia seno.
  7. Il numero e la durata delle poppate nel corso della giornata varia da bambino a bambino: è lui stesso a decidere quando e quanto mangiare.
  8. Stai allattando nel modo corretto se non senti dolore e se il piccolo deglutisce in modo regolare, se la sua bocca copre tutta l’areola, la zona circostante il capezzolo, e se il suo orecchio si muove a intervalli regolari in su e in giù.
  9. Dopo aver finito di succhiare, il bambino ha bisogno di rimanere a contatto con il seno materno: è il suo modo di costruire il proprio legame con te, favorisci questo momento.
  10. Fidati del tuo istinto: saprà guidarti e consigliarti.