Il ciclo mestruale e l’ovulazione

IL CICLO FEMMINILE:
IMPARA A CONOSCERLO

Il primo passo per prepararti ad avere un figlio è capire le diverse fasi del ciclo femminile, l’insieme dei meccanismi per la creazione dell’ovulo che può essere fecondato.
Nell’arco della tua vita di donna conosci due tappe fondamentali in cui cambia la tua femminilità e il modo di rapportarti al sesso:

  • Il menarca: la comparsa delle prime mestruazioni, avviene in media tra i nove e i tredici anni.
  • La menopausa: il momento conclusivo dell’intero ciclo, l’età varia in base al tuo bagaglio genetico e a fattori che insorgono nel corso della vita.

Nello specifico, il ciclo femminile va dai 26 ai 28 giorni (quando è regolare) ed è suddiviso in diverse fasi: mestruale, follicolare, ovarica e luteinica.

 

Le 4 fasi
del ciclo femminile

La fase mestruale è quella in cui compare il flusso. Riconosci l’arrivo delle mestruazioni dalla possibile presenza di crampi al ventre e dalla tensione del seno (in alcuni casi dolente). Il flusso può durare da tre a sei giorni ed è proprio durante questo periodo che comincia la seconda fase, quella follicolare.

La fase follicolare ha inizio già nel secondo giorno di flusso: si attivano i follicoli che consentono la maturazione dell’ovocita e producono gli ormoni (estrogeni e progesterone) necessari a predisporre nuovamente l’endometrio ad accogliere l’eventuale cellula uovo fecondata. Questo processo si conclude tra il 12esimo e il 15esimo giorno di ciclo, quando il follicolo si apre e la cellula uovo discende nelle tube di Falloppio.

È questa la fase ovarica (o ovulazione), che corrisponde al momento in cui sei più fertile. Anche in questo caso il tuo corpo dà dei segnali, come l’aumentata presenza di muco chiaro e filante, il cui compito è quello di catturare gli spermatozoi, aiutarli a restare vivi e guidarli fino al momento in cui raggiungono l’ovulo.

La tappa conclusiva del ciclo mensile è quella luteinica, che dura in genere 14 giorni. Il follicolo si trasforma in corpo luteo e, attraverso la produzione di ormoni, favorisce l’aumento della temperatura dell’endometrio che, come già accennato, si prepara ciclicamente ad accogliere l’ovulo fecondato. Se la fecondazione non avviene in questo lasso temporale il corpo luteo si rompe e l’endometrio si sfalda, dando luogo alla mestruazione, dopo la quale ha inizio un nuovo ciclo.

Lo sapevi che?

Uno spermatozoo sopravvive fino a quattro giorni all’interno del corpo femminile.

I complessi meccanismi che avvengono all’interno del tuo corpo sono comandati a livello endocrinologico da due ghiandole: l’ipofisi e l’ipotalamo. Quest’ultimo è una parte del cervello che produce un ormone (GnRh) che influenza l’ipofisi e la spinge a produrre altri ormoni. L’ipofisi, ricevuti gli “ordini” dall’ipotalamo, secerne gli ormoni Fsh e Lh che a loro volta attivano le funzioni delle ovaie.