Pianifica la tua gravidanza

ASCOLTA IL TUO CORPO

Il tuo corpo è unico, ma i meccanismi femminili hanno una continuità che ti permette di pianificare una gravidanza con l’osservazione dei ritmi e dei segnali forniti alle diverse fasi del ciclo. È importante sapere come le probabilità di rimanere incinta siano maggiori nei giorni che precedono e seguono l’ovulazione, ossia nella fase ovarica. L’ovulazione, di solito, avviene tra il 12esimo e il 15esimo giorno successivo alla comparsa del flusso mestruale. Il calcolo, però, dipende dalla durata dell’intero ciclo.

In media il ciclo mestruale regolare è di 28 giorni, ma ci sono variazioni che, nelle donne fertili, oscillano dai 21 ai 35 giorni.

Calcola i tuoi giorni fertili

Segui per qualche mese l’andamento del tuo ciclo e segna il primo giorno di mestruazioni (giorno 1), da quel momento conta 14 giorni (12 se hai un ciclo breve, 16 se lungo). Nei giorni immediatamente precedenti e in quelli immediatamente successivi sei più fertile. Lo capisci anche dall’aumento delle secrezioni a livello vaginale e dalla presenza di muco chiaro e filante. Tuttavia, è importante sapere che, così come non hai la certezza di restare incinta anche se hai rapporti nei giorni corrispondenti alla fase ovarica, allo stesso tempo non ti conviene affidarti a questo calcolo come metodo anticoncezionale.

Esistono diversi dispositivi elettronici che possono aiutarti: misurano la temperatura del tuo corpo, o integrano le informazioni sull’andamento di ormoni fondamentali e ti danno un’indicazione sullo stato della tua fertilità. Usali come ausilio per pianificare la gravidanza, ma presta attenzione alle corrette modalità di utilizzo, ricordando anche che ogni metodo, usato sia come contraccettivo sia per stabilire il momento dell’ovulazione, comporta sempre vantaggi e limiti.